Bobba: dare stabilità alla crescita per aggredire la disoccupazione giovanile

Comunicato Stampa

Dichiarazione Sottosegretario Bobba: dare stabilità alla crescita per aggredire la disoccupazione giovanile

Roma, 23 novembre 2017 -“Continua e si rafforza il trend positivo del numero dei contratti lavoro, segno che l’economia italiana è entrata in un percorso duraturo e stabile di crescita”.

Questo il primo commento del Sottosegretario al Lavoro Luigi Bobba ai dati pubblicati dall’Osservatorio sul precariato dell’INPS relativi ai primi nove mesi del 2017.

Tutte le tipologie di contratto mostrano infatti un segno positivo e il tasso di licenziamento invece un leggero decremento.

“Se è vero – continua Bobba – che i contratti che crescono di più sono quelli di somministrazione e del lavoro a chiamata, ciò è chiaramente imputabile alla revisione della normativa sui voucher che ha posto fine ad un uso improprio di tale strumento e obbligato le imprese con più di 5  dipendenti ad utilizzare  contratti a  termine con tutele più robuste di quelle previste nei vecchi voucher. Ma il dato più importante riguarda il successo degli incentivi per le assunzioni con il programma “Garanzia giovani” (42.500) e con il bonus assunzionale  per i giovani del Sud (86.412)”.

“Quest’ultimo dato – conclude Bobba – conferma la bontà della scelta del Governo di concentrare sui giovani una quota significativa delle risorse della Legge di bilancio per abbattere il costo del lavoro delle aziende che assumeranno giovani fino a 35 anni con contratto di lavoro a tempo indeterminato. Non c’è una strada più breve. La stabilità della crescita consentirà di aggredire la mancanza di lavoro per i giovani e di creare buona occupazione”.