Come curare i malanni dell’economia globale

L’economia mondiale sta vivendo un difficile inizio d’anno. Le borse sono in forte calo, le economie emergenti vacillano in risposta alla drastica diminuzione dei prezzi delle materie prime, i flussi di migranti continuano a destabilizzare l’Europa, la crescita della Cina ha registrato un netto rallentamento in seguito a un’inversione del flusso di capitale e una sopravvalutazione della moneta, e gli Stati Uniti sono in piena paralisi politica. Un pugno di banchieri centrali sta faticando a mantenere in piedi l’economia mondiale. Per sfuggire a questo caos, dovremmo ispirarci a quattro principi. In primo luogo, il nostro obiettivo globale dovrebbe essere il progresso economico, inteso come miglioramento delle condizioni di vita in tutto il mondo. Di fatto, tale obiettivo è stato incluso tra i nuovi Obiettivi di sviluppo sostenibile approvati lo scorso settembre da tutti i 193 paesi membri delle Nazioni Unite. Il progresso dipende da un elevato investimento a livello globale nello sviluppo di competenze, tecnologia e capitale fisico, volto a migliorare il tenore di vita. Nello sviluppo economico, come nella vita, niente è gratis: senza cospicui investimenti in know-how, competenze, macchinari e infrastrutture sostenibili, la produttività tende a scemare facendo peggiorare il tenore di vita.

http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2016-02-04/come-curare-malanni-dell-economia-globale-075951.shtml?uuid=ACPrjQNC

Sole24Ore(4-2-15)Sachs