Gian Paolo De Dominici confermato segretario provinciale del Pd

Corriere Eusebiano, sabato 28 Ottobre 2017

Lo ha deciso all’unanimità l’assemblea provinciale riunitasi giovedì sera nella sede vercellese del partito

Giovedì 26 ottobre si è tenuta, in serata, nella sede del Partito Democratico Vercelli-Valsesia di via Giovine Italia 2, la prima assemblea provinciale del congresso 2017.

Circa sessanta i presenti tra invitati permanenti e membri di diritto che hanno votato, questi ultimi, all’unanimità e con voto palese, presidente dell’assemblea Nello Pietropaolo, il segretario provinciale Gian Paolo De Dominici, già designato in fase di congresso come unico candidato sostenuto da una lista unitaria. Durante l’assemblea è stato riconfermato con voto unanime il tesoriere provinciale Giorgio Grassino.

Ad aprire i lavori è stato Guido Nobilucci, coordinatore della commissione provinciale per il congresso, che ha ceduto la parola al candidato De Dominici per la proposta alla presidenza di Pietropaolo che ha poi condotto le operazioni di voto dell’assemblea e ha fatto da moderatore dei numerosi interventi.

Guido Nobilucci ha evidenziato l’importanza di un accordo unitario nella candidatura e nella lista del Segretario.

Nello Pietropaolo ha sottolineato la necessità di riunioni più frequenti per una maggiore collaborazione di tutto il partito.

Gian Paolo De Dominici ha proposto la messa al voto per l’inclusione tra gli invitati permanenti dei sindaci PD, per un maggiore coinvolgimento dei territori sempre nell’ottica di un rafforzamento dell’unità del partito, attraverso l’azione stretta con i circoli territoriali; ha auspicato il superamento delle difficoltà subite in passato, impegnandosi in prima persona per far sì che quanto accaduto di negativo in passato non accada più; a tale proposito ha ringraziato il sindaco di Santhià Angelo  Cappuccio per il suo impegno nella candidatura a presidente della Provincia nel 2016 e ha citato come esempio positivo l’impegno del Consigliere Pd Alberto Fragapane, che partecipa al consiglio comunale di Vercelli arrivando puntualmente dall’estero.

Giorgio Grassino ha fatto l’appello per poter procedere alla presentazione dei membri, molti dei quali “facce nuove” in quanto nuovi iscritti ed eletti in Assemblea.

Michele Gaietta, nuovo Segretario Cittadino Pd, ha ribadito l’importanza dello spirito della lista unitaria ringraziando chi lavora per l’unità del partito, in particolare De Dominici nel suo precedente incarico di segretario per aver garantito il superamento dei momenti di difficoltà degli ultimi anni.

Mattia Beccaro, giovanissimo nuovo Segretario di Circolo a Santhà, si è unito ai ringraziamenti di De Dominici e Gaietta per l’impegno del Sindaco Angelo Cappuccio.

Alessandro Portinaro, Sindaco di Trino, si è congratulato per la bella rappresentanza della comunità PD che – ha detto – è l’unico partito in Italia ad avere le regole migliori per dare un contributo alla società italiana, poiché i sindaci hanno bisogno di un partito forte.

Luigi Bobba, Sottosegretario al Ministero del Lavoro, già primo Segretario Provinciale dieci anni prima, ha riportato l’attenzione sulla scelta del nome e del simbolo del Partito Democratico come la scelta scelta della democrazia, di un valore antico che ha bisogno però – sostiene Bobba – di essere reincarnato poiché i valori di dieci anni fa vanno ridetti con parole più popolari; ha richiamato all’aspetto partecipativo del partito citando le parole della Costituzione; ha ringraziato coloro che si sono fatti carico della responsabilità del coordinamento del circolo invitando i Segretari a guadagnare quel consenso sul territorio indispensabile per poter governare.

Livia Scuncio, nuovo Segretario di Circolo a Crescentino, ha annunciato l’avvio di iniziative sul territorio con le quali fare rete a partire dalla quella imminente della presentazione del libro di Piero Fassino “Pd davvero” a Crescentino.

Giorgio Gaietta, Presidente uscente della commissione di garanzia del PD, ha ringraziato Graziella Savoini e Ivano Brunetta membri della commissione stessa, e ha evidenziato che il PD è l’unico strumento di giustizia e di libertà, vera essenza di questo partito; il congresso ha permesso – ha detto Gaietta – di fare il “tagliando” al partito poiché dopo dieci anni il tempo ha indicato una necessità del cambiamento; sono state fatte riforme importantissime come quella del terzo settore – di cui Bobba è l’artefice – e quelle dei diritti civili; sullo ius soli e ius culturae ha ringraziato Bobba per il sostegno con il recente sciopero della fame e ribadisce l’idea del Ministro Marco Minniti circa la questione della sicurezza oltre che a quella di civiltà; ha ricordato che abbiamo il compito di rafforzare il rapporto con il popolo delle primarie, processo democratico fondamentale soprattutto per i coordinatori per cui per i nuovi eletti occorre fare uno sforzo formativo.

Maura Forte, Sindaco di Vercelli, già Segretario Provinciale prima di De Dominici, ha ricordato l’esperienza dei corsi di formazione sul territorio per rendersi attrattivi come partito politico; ha sottolineato l’importanza della propria esperienza di Sindaco nel rapporto diretto con i cittadini ed ha presentato le importanti iniziative in corso anche in rete con altre amministrazioni come Casale Monferrato e Trino per la mobilità sostenibile assieme agli altri comuni del Coser; ha ribadito l’idea del potenziamento e dell’innovazione di infrastrutture che alzino il livello del nostro territorio al fine di diventare una città attrattiva con servizi importanti; ha ricordato l’insediamento lampo in un solo anno di Amazon, che ha portato sia 500 nuovi posti di lavoro – di cui la metà occupati da vercellesi -, sia la mobilitazione del mercato immobiliare; ha ribadito che il PD in amministrazione si sta dando una svolta importante.

Andrea Pacella, responsabile delle Politiche degli Enti Locali Partito Democratico del Piemonte, che ha portato i saluti del Segretario regionale Davide Gariglio, ha evidenziato di essere riusciti a far prevalere le ragioni dell’unità come compimento di un percorso che ha messo in campo proposte politiche che dieci anni prima non sarebbero state possibili, indirizzando il nostro paese in un contesto europeo con riforme importanti; ha annunciato che il 18 novembre si terrà a Torino l’Assemblea Regionale degli Amministratori PD con Matteo Ricci.

Daniele Capolupo, Segretario di Circolo di Olcenengo, nel PD dalla sua fondazione si è congratulato della presenza di “facce nuove” e giovani nel Partito Democratico, augurando di fare un bel percorso insieme; sul percorso di civiltà dello ius soli ha auspicato il compimento almeno nella prossima legislatura.

Da parte di molti degli intervenuti è stato fatto un richiamo alle parole di Walter Veltroni che, nel suo recente discorso per il decennale della fondazione del Partito Democratico, ha rinnovato un sentito appello all’unità.