Luigi BOBBA alla conferenza stampa annuale della Fondazione Cassa di Risparmio sulla Escola Industrial Estrela do Mar di Inhassoro

Comunicato Stampa

Luigi BOBBA alla conferenza stampa annuale della Fondazione Cassa di Risparmio sulla Escola Industrial Estrela do Mar di Inhassoro

Luigi BOBBA ha partecipato nella mattina di mercoledì 13 giugno, con il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli Fernando LOMBARDI, il presidente Ipsia/Acli Giuseppe BOVIO e il missionario Don Pio BONO alla conferenza stampa annuale sullo statoll’arte della Escola Industrial Estrela do Mar di Inhassoro (Mozambico) che si è tenuta presso la nuova sala convegni della Fonazione in via Monte di Pietà.

“Attendiamo sempre questo appuntamento annuale in cui facciamo il punto sulla realtà di questa scuola che fa onore al nostro territorio vercellese - ha dichiarato Lombardi nel suo saluto di apertura -. La Fondazione ha infatti sempre sostenuto nel corso degli anni questa iniziativa che, considerati i risultati sempre positivi, non necessita di un particolare monitoraggio: è un fiore all’occhiello delle attività che seguiamo.”

Luigi Bobba ha sottolineato quanto la sua presenza sia una partecipazione di affetto essendo stato costantemente accanto a Don Pio fin dalla fondazione della Escola Industrial Estrela do Mar a Inhassoro.

La parola è poi passata a Giuseppe Bovio che in rappresentanza Ipsia-Acli di Vercelli ha illustrato con una presentazione slides la storia e il presente della Estrela do Mar collocata nella parte meridionale del Mozambico, a 800 chilometri dalla capitale. La scuola, che ha un’offerta formativa su più livelli, tiene corsi di meccanica, elettricità, falegnameria, sartoria, alberghiero e contabilità, è aperta da gennaio a ottobre ed ha 893 allievi con un numero di iscritti sempre in crescita e provenienti da altri distretti territoriali.

Infine la parola è passata a don Pio Bono, missionario diocesano presente in Africa da ormai 50 anni, che ha raccontato con efficaci flash la vita quotidiana nella scuola inquadrandola nel contesto della società e dell’economia di Inhassoro.
“Gli africani scapperanno sempre dalla miseria e dalla guerra – afferma Don Pio ringraziando i presenti – e l’unico modo per impedirlo sarà quello di aiutarli come fate voi.