Pd: nuovi incarichi per Luigi Bobba e Michele Gaietta

InfoVercelli24, 30 maggio 2018

DOPO IL TERREMOTO ELETTORALE, IL PARTITO VA VERSO LA RICOSTRUZIONE

L’Assemblea Provinciale del Partito Democratico Vercelli-Valsesia, che si è riunita nella sede della Federazione in via Giovine Italia 2 a Vercelli, ha eletto segretario provinciale Michele Gaietta.
La riunione, presieduta da Nello Pietropaolo e dalla vice segretario Giovanna Giordano, reggente della Federazione PD dalle dimissioni di Gian Paolo De Dominici, è stata animata da un ampio dibattito che ha motivato la proposta di un unico candidato che è stato quindi votato all’unanimità (salvo un astenuto).
Gaietta è stato individuato come candidato “naturale” per via del fatto di essere segretario del Circolo PD più importante, quello di Vercelli, in quanto città capoluogo di Provincia e con il maggior numero di iscritti.
“In un momento particolarmente delicato per il nostro partito – dichiara il neo segretario Gaietta – si è puntato su un percorso unitario che possa permettere di affrontare insieme le grandi sfide che ci attendono a livello locale e nazionale, preparando al meglio, in termini di prospettive e contenuti, il percorso verso i prossimi appuntamenti congressuali”.
Gaietta si avvarrà del supporto del nuovo vice segretario Gabriele Posillipo (PD Santhià) e di una nuova segretaria che rappresenta le varie istanze del Partito democratico sul territorio vercellese.
Durante la riunione è stata data notizia dallo stesso Luigi Bobba di essere stato nominato membro del Comitato politico del Partito Democratico del Piemonte durante l’Assemblea regionale dello scorso sabato. Il comitato, che traghetterà il PD del Piemonte fino al Congresso regionale che si terrà entro ottobre, è guidato dalla Presidente Giuliana Manica Manica in collaborazione con il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, ed è formato da dieci membri, cinque donne e cinque uomini.
“Ho accettato di far parte del Comitato politico del PD del Piemonte – dichiara Luigi Bobba – per dar voce, in questi mesi che precedono il Congresso, alle istanze dell’Alto Piemonte (Biella, Novara Vercelli e VCO). Questa parte di Piemonte, già penalizzata nella scelta delle candidature per il Parlamento, rischia di non avere adeguata rappresentanza alle elezioni regionali del 2019. Per questo lavorerò affinché il nostro territorio possa contribuire adeguatamente al futuro della nostra Regione”.