“SE CONTINUA COSI’ VOTERO’ MATTEO MI RICORDA IL LINGOTTO DI VELTRONI”.

«Se continua così, lo sosterrò». Paolo Gentiloni è il primo dirigente nazionale del Pd che scioglie la riserva e apre le porte a Matteo Renzi. Perché nel discorso di Verona ha rivisto lo spirito del Lingotto. Perché pensa che il sindaco rottamatore stia riuscendo ad andare oltre al dato generazionale. Ma soprattutto, perché crede in un Pd dal profilo aperto, che i voti del centrodestra deve andarseli a cercare. Eccome. Folgorato sulla via di Renzi? |