Servizio civile, 1.830 posti nell’Agricoltura sociale

Vita.it, 22 dicembre 2017

Pubblicati sul sito del Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale due bandi per la selezione di giovani in Scn in quasi 200 progetti. Le domande vanno presentate entro il 5 febbraio prossimo direttamente agli enti. Bobba: «Quasi raddoppiati i posti a disposizione in questo settore»

Due bandi per la selezione totale di 1.8390 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nell’ambito delle finalità istituzionali individuate dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali sono stati pubblicati giovedì 21 dicembre sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale.
I bandi fanno riferimento a progetti che si rivolgono all’agricoltura sociale riguardano sia il settore dell’educazione e promozione culturale – dai temi alimentari a quelli ambientali e della biodiversità – sia il settore dell’assistenza, per favorire l’inserimento lavorativo dei giovani nell’agricoltura e nati dal protocollo d’intesa siglato tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e il ministero del Lavoro e delle politiche sociali e fanno seguito agli accordi di programma e alle convenzioni stipulate tra i suddetti ministeri, l’Anpal (Agenzia nazionale politiche attive del lavoro) e il Dipartimento della Gioventù e del servizio civile nazionale.

«Grazie al lavoro sinergico tra le diverse istituzioni coinvolte, siamo riusciti a dedicare ulteriori risorse per la crescita dei nostri giovani e attraverso i due bandi pubblicati sono quasi raddoppiati i posti inizialmente disponibili per progetti di servizio civile in tema di agricoltura sociale», dichiara il sottosegretario di Stato del ministero del lavoro e delle politiche sociali Luigi Bobba. «È la prova tangibile dell’impegno quotidiano che il Governo dedica al presente e al futuro delle nuove generazioni».

Il primo bando ha l’obiettivo di selezionare 489 volontari di servizio civile che saranno impegnati in 47 progetti finanziati con fondi del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.
Il secondo bando è aperto alla selezione di 1.341 volontari da impiegare in 150 progetti di servizio civile per l’attuazione del Programma Operativo Nazionale “Iniziativa occupazione giovani” – Pon Iog, finanziato attraverso fondi europei. In particolare, questo secondo bando è dedicato ai giovani Neet, cioè giovani non occupati e non inseriti in percorsi di istruzione e formazione e si inserisce nelle strategie di contrasto alla disoccupazione giovanile tracciate a livello europeo, a cui l’Italia partecipa attivamente anche grazie all’impegno e al lavoro svolto dall’Anpal.

Le domande di partecipazione, redatte secondo le indicazioni contenute nei due bandi, devono essere indirizzate direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto e devono pervenire allo stesso entro e non oltre le ore 14 del 5 febbraio 2018.