Terzo Settore: Bobba, passo decisivo nell’attuazione della delega; molte le novità contenute nei decreti approvati

“Con l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri degli schemi dei Dlgs sul Codice del Terso Settore, sull’Impresa sociale e sull’istituto del cinque per mille si è compiuto un passo decisivo nell’attuazione della legge delega della riforma del Terzo Settore”.

È quanto afferma l’On. Luigi Bobba, sottosegretario di Stato al Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

“Le molte novità contenute nei tre distinti decreti saranno ora sottoposte all’esame delle Commissioni parlamentari competenti. Sono sicuro che anche attraverso il contributo delle Camere potremo portare a compimento un cambiamento importante, lanciato quasi tre anni fa dall’ex Premier Matteo Renzi. Le scelte innovative contenute nel Codice del Terzo Settore, nella disciplina dell’impresa sociale e del cinque per mille sono volte a sostenere e qualificare l’impegno civico e volontario dei cittadini quale risorsa decisiva per la coesione sociale del Paese, per la tutela dei soggetti deboli, per il rafforzamento e lo sviluppo di forti legami comunitari e per la crescita di un’economia solidale.

L’impegno delle risorse di cui la legge dispone – 190 milioni di Euro – andrà a finanziare le norme fiscali di maggior vantaggio per gli Enti di Terzo Settore (ETS), lo sviluppo dei progetti delle associazioni, il sostegno alla nascita di nuove imprese sociali, l’istituzione del Registro Unico del Terzo Settore, il rafforzamento dei Centri di Servizio per il Volontariato e l’incremento dei posti disponibili per i ragazzi che vogliono fare il Servizio Civile.

Una riforma importante che è frutto dell’impulso del Governo, del lavoro parlamentare, ma anche delle proposte di tanti soggetti del Terzo Settore e in particolare del Forum, con cui il Ministro Poletti ha recentemente sottoscritto un protocollo d’intesa e con il quale intendiamo continuare a collaborare”

Terzo Settore; Bobba, passo decisivo nell’attuazione della delega