Un’interrogazione all’attuale governo sulle scorie Eurex

Anzichè continuare ad autocelebrarsi circa il rispetto dei programmi di bonifica del sito Eurex di Saluggia, come avvenuto in occasione di una conferenza stampa, la Sogin dovrebbe invece spiegare se, conformemente a quanto richiesto nell’agosto 2012 dall’Ispra, ha provveduto alla verifica dell’integrità delle linee di scarico a valle delle vasche WP718  e WP719, alla loro compertura, alla loro completa caratterizzazione radiometrica del liquido e dei sedimenti presenti nei bacini e se ha potenziato i controlli ambientali nell’area limitrofa, anche attraverso la potenziazione di pozzi piezometrici. … continua in allegato…